A partire dal 1° gennaio 2020, le detrazioni IRPEF del 19% relative agli oneri previsti dall’art. 15, TUIR, sono riconosciute a condizione che i relativi pagamenti vengano eseguiti con metodi tracciabili: questo quanto disposto dai commi 679 e 680, art. 1, Legge n. 160/2019, c.d. Legge di Bilancio 2020.

La spesa deve essere quindi sostenuta esclusivamente mediante versamento bancario o postale o altri sistemi tracciabili (come carte di credito o debito).

È possibile continuare ad utilizzare il pagamento in contanti senza perdere il diritto alla detrazione per:

  • l’acquisto di medicinali e dispositivi medici;
  • le prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche o private accreditate al SSN.

L’art. 15 comunque ricomprende anche altre spese che dovranno essere sostenute tramite sistemi tracciabili (spese per intermediazioni immobiliare, spese per canoni di locazione di studenti universitari fuori sede, le erogazioni liberali, le spese sostenute per l’iscrizione annuale e l’abbonamento per i ragazzi di età compresa tra 5 e 18 anni ad associazioni sportive, palestre, piscine ed altre strutture ed impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica  etc.)

 

 

Lo Studio rimane a disposizione per ulteriori chiarimenti

 

Bientina lì, 10/01/2020

Studio Mattonai

Lascia un commento