fbpx

Studio Mattonai

05/12/2020
Premessa Al fine di promuovere l’occupazione giovanile stabile, l’art. 1, co. 10, della L. n. 160/2019 (Legge di Bilancio 2020), ha modificato l’art. 1, co. 102, della L. n. 205/2017, prevedendo che, per le nuove assunzioni, effettuate nelle annualità 2019 e 2020, di lavoratori fino a 35 anni di età, con contratto di lavoro
05/05/2020
EMERGENZA CORONAVIRUS Coronavirus: il D.P.C.M. 26 aprile 2020 dà il via alla “fase 2” D.P.C.M. 26 aprile 2020 Nella serata del 26 aprile 2020 il Presidente del Consiglio ha illustrato in conferenza stampa le misure per il contenimento del contagio da Covid-19 nella cosiddetta “fase due, introdotte dal nuovo D.P.C.M. 26 aprile 2020, con valenza dal
05/05/2020
Impresa SIcura è una delle misure previsto dall’articolo 43, comma 1, del d.l. Cura Italia che mira a sostenere la continuità, in sicurezza, dei processi produttivi delle imprese presenti sul territorio nazionale. FINALITA’ Il bando promosso da Invitalia, Agenzia nazionale per lo sviluppo di proprietà del Ministero dell’Economia, consente alle aziende di ottenere l’integrale restituzione delle spese sostenute per l’acquisto
05/04/2020
Il credito di imposta non è ancora operativo: è atteso un decreto attuativo del Ministero dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze che dovrà stabilire: criteri; modalità di richiesta; modalità di fruizione. L’art. 30, D.L. 8.04.2020, n. 23 e l’art. 64, D.L. 17.03.2020, n. 18 attribuiscono un credito di imposta ai soggetti che esercitano attività di
04/29/2020
È iniziata la FASE 2. Nella serata del 26 aprile 2020, il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, ha emanato un nuovo D.P.C.M. avente ad oggetto la “Fase 2” dell’emergenza epidemiologica Covid-19. La validità del decreto è differita al 4 maggio; pertanto sino a tale data restano pienamente in vigore le disposizioni del D.P.C.M. 10 aprile 2020. In attesa dell’aggiornamento
04/28/2020
Il datore di lavoro non deve consegnare il Modello SR41 al dipendente che vuole chiedere l’anticipo della cassa integrazione ordinaria, in deroga e assegno ordinario (FIS). L’ABI, con circolare del 23 aprile  2020 (LINK https://www.abi.it/DOC_Lavoro/Relazioni-sindacali/Anticipazione-della-Cassa-integrazione-guadagni-straordinaria/DSL-UCR-USP-000789%2023%20aprile.pdf ), ha chiarito, anche per quanto riportano nell’allegato B3 della convenzione ABI-Governo-Patti Sociali del 30 marzo(LINK https://www.abi.it/DOC_Info/Accordi%20e%20convenzioni%20Covid/Lettera%20circolare%20ConvenzioneCigs.pdf ),  gli istituti di credito non possono richiedere,
04/24/2020
Come oramai noto con il DPCM del 10 aprile il lockdown è stato esteso fino al 3 maggio. L’altra novità, sempre in tema di attività produttive, riguarda la comunicazioni che i soggetti economici devono effettuare per lo svolgimento di specifiche attività autorizzate. Questa nuovo meccanismo va a  riformare il precedente basato sull’autorizzazione prefettizia. COMUNICAZIONE
04/24/2020
È possibile non pagare il canone di locazione in ragione delle mutate condizioni economiche e dell’impossibilità di accedere all’immobile per svolgere la propria attività in ragione delle restrizioni di movimento? Il decreto “Cura Italia” prevede una sospensione del pagamento dei canoni di locazione e concessori relativi all’affidamento di impianti sportivi pubblici dello Stato e degli

Vuoi fissare un appuntamento presso il nostro Studio?

Riempi questo modulo, il nostro staff ti contatterà il prima possibile.
Emergenza Coronavirus
Tutti gli approfondimenti del nostro Studio.