fbpx

News ed approfondimenti

2 Aprile 2020
Come già sai, da ieri, 1° aprile 2020, i “soggetti con Partita IVA” e i “Co.Co.Co. soggetti ai contributi INPS” e più in generale gli artigiani e commercianti iscritti alla gestione separata, possono accedere al sito dell’INPS (www.inps.it) e inviare la domanda di indennità (una tantum) di 600€ prevista dal Decreto “Cura Italia”. Da oggi, 2 aprile 2020, anche gli studi
31 Marzo 2020
Art. 98 (Misure straordinarie urgenti a sostegno della filiera della stampa) Decreto CuraItalia All’articolo 98 del decreto CuraItalia è prevista una estensione del cosiddettoBonus Pubblicità, così come già introdotto dall’art. 57-bis D.L. 50/2017 e successive modificazioni.Per gli stessi soggetti individuati dalla norma di cui sopra, quindi per leimprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali, che effettuano
30 Marzo 2020
  ATTENZIONE Lo Studio non potrà presentare la domanda per tuo conto.  Per facilitarti il compito, in fondo a questa comunicazione, puoi scaricare le istruzioni. L’INPS con avviso del 27 Marzo 2020 ha comunicato che le domande per usufruire dell’”indennità 600 euro” potranno essere presentate online a partire dal 1° aprile 2020, accedendo alla propria area riservata del sito INPS con una delle seguenti modalità:
26 Marzo 2020
Il D.Lgs. n. 139/2015 ha introdotto modifiche al Codice Civile con riferimento alle forme di bilancio inerenti tre distinte categorie dimensionali di imprese. In particolare, alla luce dell’art. 2435-bis (“Bilancio in forma abbreviata”), e dell’art. 2435-ter (“Bilancio delle micro-imprese”) sono attualmente previste tre differenti forme di bilancio, collegate alle dimensioni delle imprese: in particolare
26 Marzo 2020
È un’affermazione provocatoria per introdurre la riflessione che, in momenti di difficoltà come quello che stiamo vivendo o in mancanza di liquidità, i debiti verso i fornitori possono avere dei “pesi diversi”. In altre parole, a seconda della contingenza, il rischio attribuibile ad ogni esposizione debitoria può variare. Da cosa deriva questo ragionamento? Dal fatto
23 Marzo 2020
Nuove misure introdotte dal DPCM del 22 marzo 2020 E’ proprio di ieri sera, poco dopo le 19, fa la pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale. Il contenuto conferma quanto era trapelato dalle bozze e analizzato con la nostra precedente comunicazione di domenica sera. Il decreto quindi prevede la sospensione dal 23 marzo al 3 aprile di tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate nell’allegato 1 e salvo
22 Marzo 2020
Approvato il nuovo DPCM che consente lo svolgimento dell’attività soltanto ai comparti agroalimentare, farmaceutico-sanitario, logistica e trasporti e servizi bancari, postali e finanziari.Quindi, a partire da domani, lunedì 23 marzo, avremo saracinesche abbassate in tutto il Paese ad eccezione delle attività definite come essenziali e quelle ad esse collegate. Ad oggi c’è ancora molta incertezza su quali siano

Vuoi fissare un appuntamento presso il nostro Studio?

Riempi questo modulo, il nostro staff ti contatterà il prima possibile.